Associazione Top Quality, una nuova partenza e la gestione della pandemia in Cartoleria

“Il mondo si è fermato per quasi un anno a causa dell’emergenza Coronavirus, un evento critico di enorme impatto dal punto di vista non solo sanitario, ma anche economico, sociale ed emotivo, dal quale abbiamo imparato a confrontarci con innumerevoli emozioni e stati d’animo, primi fra tutti paura e solitudine.”

La situazione di emergenza, non ancora superata sta avendo importanti ripercussioni sui mercati globali: di riflesso anche comparto Stationery & Office si stanno verificando difficoltà di reperimento delle materie prime, un’impennata dei prezzi delle stesse e dei costi di trasporto, carenze e ritardi di consegna in tutti i settori. “I progressi fatti nel 2021 nella gestione della pandemia e della convivenza con il virus, – afferma Pietro Clerici Presidente del Gruppo Top Quality – ci consentono tuttavia di guardare al futuro con ottimismo abbiamo cercato di metter ea frutto la lezione di resilienza appresa durante questo periodo buio, rafforzando la nostra capacità di ripartire con entusiasmo. Stiamo mettendo in campo nuovi progetti, come quello di una logistica centralizzata che consenta ai nostri associati di garantire ai propri clienti una costante disponibilità di merce, soprattutto in questo momento storico di particolare difficoltà nelle importazioni. Abbiamo creduto e continuiamo a credere fortemente nel 2021 come anno di rinascita, che per noi si è espressa soprattutto nel lancio di nuove linee che hanno arricchito la nostra gamma di prodotti a marchio. Particolare attenzione abbiamo riservato al tema del green e della ecosostenibilità, introducendo nuovi articoli realizzati in materiali interamente compostabili. Un forte segnale viene anche dalle iniziative promozionali che abbiamo realizzato in collaborazione con alcuni dei nostri principali fornitori partner.”

I risultati di questa spinta in avanti sono concreti e visibili: le performance realizzate dal Gruppo quest’anno hanno raggiunto e addirittura superato quelle dell’ultimo periodo pre-Covid. Gli sforzi profusi nella volontà di ripartire sono stati premiati, superando le aspettative. Questo è stato possibile grazie e soprattutto alle solide relazioni con i fornitori, che hanno continuato a credere nel Gruppo e ad intravedere nella partnership reciproca una risorsa, nonostante le difficoltà del momento. Questo modus operandi, che ha guidato la crescita del Gruppo negli anni, siamo convinti continuerà ad essere la nostra forza: coltivare i rapporti di fiducia e collaborazione fattuale con i nostri fornitori partner.

“Quest’anno inoltre – conclude Clerici – festeggiamo un “compleanno” che segna una tappa importante della nostra storia: il 25° anniversario della fondazione del Gruppo, ricorrenza che ha fornito ai nostri associati l’occasione di rincontrarsi dal vivo, in sicurezza, dopo oltre un anno di sole videoconferenze, rinsaldando il legame di amicizia e solidarietà che da sempre rappresenta il collante del Gruppo. Ritrovarsi di nuovo al Big Buyer, l’evento più importante del settore, dopo un anno di stop forzato, è un ulteriore impulso positivo che ci incoraggia a proseguire sulla strada della ripartenza con fiducia e positività.”

A cura della Redazione